nichivendola - 2013

BLOG

Post: Arlem

Autore: redazione

Vi proponiamo l’editoriale, a firma di Mercedes Bresso, presidente del Comtitato delle Regioni dell’Unione Europea e di Nichi Vendola, pubblicato su La Gazzetta del Mezzogiorno di oggi.
Esattamente un anno fa ad Agadir (Marocco) si è tenuta la seconda sessione plenaria dell’ARLEM, l’Assemblea delle autorità regionali e locali delle tre rive del Mediterraneo. Vivevamo quei giorni con il pensiero rivolto all’Egitto, dove iniziavano i moti di piazza che avrebbero presto coinvolto un’ampia parte dei Paesi Nord africani e del vicino Oriente, che hanno poi profondamente cambiato i precari equilibri geo-politici esistenti. È trascorso un anno e la primavera araba coinvolge ancora numerosi Paesi anche se rischia di essere minata nelle fondamenta dai potenti interessi economici e dalle forze reazionarie occulte.
L’Italia e l’Europa hanno un ruolo centrale nella definizione delle prospettive di sviluppo del Sud del Mediterraneo, sia per la loro posizione geografica che per ragioni storiche e sociali. Ed è proprio per questo che è necessario mettere in testa all’agenda politica dei governi, innanzitutto la questione nord - africana. Non è più il tempo di pensare, in via esclusiva, alla tutela degli interessi economici cristallizzati, spesso incentrati su una logica di sfruttamento delle risorse naturali che continuano a produrre gravi impatti ambientali e profonde diseguaglianze sociali. È necessaria un’azione incisiva, politica e culturale, di tutto il vecchio continente che contribuisca a disegnare un nuovo modello di sviluppo sostenibile, democratico, socialmente equo, in un’ottica di reale cooperazione all’interno del Mediterraneo.
È con questa idea che ospitiamo a Bari i lavori della terza assemblea plenaria di Arlem, che inaugura Mediterre 2012, il cantiere Euromediterraneo della sostenibilità, promosso dalla Regione Puglia, e realizzato quest’anno in stretta sinergia con il Comitato delle Regioni dell’Unione Europea.
20 anni dopo Rio, dobbiamo prendere atto del fallimento delle politiche internazionali di lotta ai cambiamenti climatici. Il paradigma secondo cui l’economia sia in grado di autoregolare la sostenibilità ambientale del suo modello di sviluppo si è, infatti, dimostrato drammaticamente sbagliato.
Discuteremo in questi giorni di sviluppo sostenibile, cambiamenti climatici, biodiversità, energia, tutela dell’acqua come bene comune, parchi, green economy, consapevoli che la questione ambientale non può più essere considerata, oggi, una questione di nicchia, una discussione della domenica che impegna solo il nostro pensare e non il nostro agire. Oggi è in gioco, in primo luogo, la qualità stessa del modello di sviluppo. Discutere di sostenibilità ambientale e cambiamenti climatici vuol dire andare al cuore di politiche e decisioni complesse, destinate ad avere grandi impatti sul piano economico e sociale. Pensiamo, ad esempio, a quanti sono gli “eco-profughi”, costretti a migrare tra diversi continenti a causa della furiosa lotta per l’accaparramento delle risorse naturali o a quanti sono costretti a migrare per sfuggire alla inarrestabile avanzata della desertificazione.
Da Bruxelles e da Bari lavoreremo insieme ai nostri partners per costruire una vera e propria rete ambientale delle autorità locali e delle Regioni impegnate attivamente sul tema della sostenibilità. Questa rete potrà, ad esempio, lavorare, con un approccio dal basso e condiviso, alla costruzione di una banca ecologica europea che sia in grado di presentare e valorizzare le buone prassi in campo ambientale già esistenti e favorire così lo scambio tra i soggetti che vi partecipano, diffondendo la cultura della sostenibilità.


6 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Ercolano diretta streaming e tv

Oggi alle 18 al MAV di Ercolano prende il via la campagna elettorale di Nichi per le primarie del centrosinistra. Potete seguire la diretta streaming su nichivendola.it Molto probabilmente l'evento sarà trasmesso in diretta da Sky, Rai News24, Telenorba e TgCom24.

Il codice di embedding dello streaming è:

embed code


5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Studenti

Gli studenti che oggi hanno manifestato contro i tagli all’istruzione raccontano di un disagio diffuso che riguarda il futuro degli Istituti di formazione, strettamente connesso al lavoro quindi al destino del nostro Paese. [...]Continua >

5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Insieme possiamo vincere

Ho inviato una lettera alle giovani donne e ai giovani uomini di FalloAncheTu, che nei giorni scorsi hanno lanciato un appello in sostegno della mia candidatura. Potete leggere il mio messaggio anche qui. Invadiamo il campo della politica, insieme possiamo vincere. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: In un Paese civile…

Le parole con le quali la Cassazione spiega perché, il 5 luglio scorso, confermò le condanne agli ex funzionari di polizia colpevoli della mattanza alla Diaz, riescono a restituire giustizia e verità a una delle pagine più buie della storia del nostro Paese. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Chi specula paghi!

Nichi Vendola ha firmato l'appello promosso da l'Unità per l'introduzione in Europa della Tobin Tax. Ecco la sua lettera apparsa oggi sul quotidiano fondato da Antonio Gramsci:
Cari amici e care amiche de l'Unità, 
aderisco all'appello lanciato dal giornale affinché il governo italiano porti una posizione a favore dell'introduzione della Tobin Tax nel prossimo vertice europeo
. [...]Continua >


SOSTIENI

Sostieni il sogno.



ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Inserisci il tuo indirizzo email

CONTATTI

Ci trovi così