nichivendola - 2013

BLOG

Post: Bollenti Spiriti è la Puglia migliore

Autore: Nichi

Penso spesso, nei momenti di silenzio, al giorno in cui fu ufficializzata la mia candidatura a governatore della Regione Puglia. Quel sostantivo giornalistico con la ‘G’ maiuscola, “Governatore”, mi sembrava enorme, inappropriato a spiegare quello che avevo in mente di fare, ove mai fossi stato eletto.
La sproporzione dell’impegno di presidente di una regione come la Puglia, rispetto a quanto ho sempre detto e fatto nel mio lavoro politico, era evidente: avevo il terrore di misurare la distanza tra il mio naturale istinto alla partecipazione - al coinvolgimento anche emotivo nei processi decisionali - e la dura freddezza della macchina amministrativa.
Si, lo ammetto, ho provato angoscia in quella meravigliosa notte della vittoria elettorale. La paura, cioè, di non riuscire a includere tutti; di non riuscire ad aprire il ponte levatoio che separa le istituzioni dal popolo cui dovrebbero dar voce.
E ricordo anche una promessa che feci, alcuni mesi prima del voto, in una delle più affollate e vive assemblee, dinanzi a centinaia di artisti e operatori culturali: dissi che l’assessorato alla cultura e alle politiche giovanili sarebbero stati loro, i nostri artisti, i creativi ed i manager,  perché la Puglia migliore è sempre esistita nelle pieghe di una fatica sorda e muta, quotidiana, sagace, intelligente, operosa.
Quella che immaginavo, era una Puglia creativa.
Perché avevamo nella testa l’immagine di centri storici degradati da piani urban massificati, di periferie abbandonate alla speculazione edilizia. E pensavamo che i vecchi mattatoi, le aree industriali dismesse, i palazzi storici potessero essere recuperati e trasformati in contenitori per l’arte, la cultura, i nuovi mestieri e l’apprendimento, come accade nelle regioni più avanzate d’Europa. Perché noi abbiamo avuto la fortuna di viaggiare e conoscere, é questa la differenza: noi amiamo il mondo e ci piace pensare di esser parte di questo mondo per renderlo migliore.
Oggi, a quattro anni di distanza da quel che sapevamo difficile realizzare, inauguriamo i primi Laboratori Urbani di Bollenti Spiriti e mettiamo a disposizione dei giovani pugliesi un sistema pubblico di spazi pubblici, unico nel suo genere, diffuso su tutto il territorio regionale e fatto di sale prove, auditorium, aree workshop, atelier, sale espositive in cui sperimentare, creare, formarsi, crescere insieme.
Quella che immaginavo, era una Puglia delle opportunità.
Inseguivamo il sogno di una regione amica dei talenti, per offrire un motivo per restare, una speranza per ritornare, un’occasione per provarci. Volevamo che la Puglia considerasse come risorsa non rinunciabile i suoi principianti, quelli che cominciano ora e decidono di farlo qui al pari dei giovani innovatori, degli attivisti sociali, dei ricercatori esordienti, degli imprenditori in erba; crooner melanconici di una cultura del confine ch’è la nostra ricchezza più grande e preziosamente inesauribile.
Oggi, festeggiamo l’avventura di mille ragazzi e ragazze pugliesi che, con Principi Attivi, intraprendono la strada dell’attivazione, spendendo energia e competenze per sé stessi e per la propria terra d’origine.
Quella che immaginavo, era una Puglia accessibile.
Volevamo scardinare l’immagine della regione moloch, lenta, burocratica e irraggiungibile, se non attraverso le “giuste conoscenze” perché capace solo di creare “la giusta distanza” fra sé ed il mondo sociale.
Ci immaginavamo l’amministrazione abile ad usare strumenti moderni, capace di rendere accessibili informazioni ed opportunità, piuttosto che restituire formali procedure, atti amministrativi ed un continuo, tremendo ritornello che dice “ritenta, sarai più fortunato”.
Per chi viene dalla mia cultura politica, per chi ha vissuto la mia storia, la partecipazione alle scelte è troppo più importante della mera comunicazione delle decisioni. Colloquiare alla pari, è più affascinante e vero che annunciare la verità del giorno dall’alto della propria presunta autorità morale o istituzionale.
Oggi, il portale di Bollenti Spiriti - per esempio - è il segno di una rivoluzione tolemaica nella comunicazione istituzionale: un sito che permette conversazioni in linguaggio naturale, con milioni di visite, migliaia di profili e conversazioni, spazi di discussione a disposizione di amministratori locali, associazioni e cittadini.
Per questo penso spesso, nei momenti di silenzio, a quel giorno in cui fu ufficializzata la mia candidatura a presidente di tutte e tutti i pugliesi e penso che abbiamo spostato montagne, smontato pareti, fondato nuove città e mi commuovo pensando a voi, alle giovani infinite energie di chi costruisce, giorno dopo giorno, la Puglia migliore.


6 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Ercolano diretta streaming e tv

Oggi alle 18 al MAV di Ercolano prende il via la campagna elettorale di Nichi per le primarie del centrosinistra. Potete seguire la diretta streaming su nichivendola.it Molto probabilmente l'evento sarà trasmesso in diretta da Sky, Rai News24, Telenorba e TgCom24.

Il codice di embedding dello streaming è:

embed code


5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Studenti

Gli studenti che oggi hanno manifestato contro i tagli all’istruzione raccontano di un disagio diffuso che riguarda il futuro degli Istituti di formazione, strettamente connesso al lavoro quindi al destino del nostro Paese. [...]Continua >

5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Insieme possiamo vincere

Ho inviato una lettera alle giovani donne e ai giovani uomini di FalloAncheTu, che nei giorni scorsi hanno lanciato un appello in sostegno della mia candidatura. Potete leggere il mio messaggio anche qui. Invadiamo il campo della politica, insieme possiamo vincere. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: In un Paese civile…

Le parole con le quali la Cassazione spiega perché, il 5 luglio scorso, confermò le condanne agli ex funzionari di polizia colpevoli della mattanza alla Diaz, riescono a restituire giustizia e verità a una delle pagine più buie della storia del nostro Paese. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Chi specula paghi!

Nichi Vendola ha firmato l'appello promosso da l'Unità per l'introduzione in Europa della Tobin Tax. Ecco la sua lettera apparsa oggi sul quotidiano fondato da Antonio Gramsci:
Cari amici e care amiche de l'Unità, 
aderisco all'appello lanciato dal giornale affinché il governo italiano porti una posizione a favore dell'introduzione della Tobin Tax nel prossimo vertice europeo
. [...]Continua >


SOSTIENI

Sostieni il sogno.



ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Inserisci il tuo indirizzo email

CONTATTI

Ci trovi così