nichivendola - 2013

BLOG

Post: Buon volo!

Autore: redazione

Stralci del discorso di Nichi Vendola all’apertura della campagna elettorale del centrosinistra. Sabato 13 febbario Spazio 7.
‘Ieri mattina, nello scenario incantevole restituito alla fruizione collettiva del Teatro Petruzzelli, abbiamo salutato alcune migliaia di giovani pugliesi in partenza con il Treno della Memoria, per la Polonia: frutto di 5 anni di pedagogia della memoria.
Se tornano le barbarie, le parole dell’intolleranza, del razzismo, abbiamo il dovere di aprire un percorso di lotta accanita contro la cultura feroce e selvaggia, per una nuova stagione di conoscenza e di cultura. Senza conoscenza non c’è possibilità di distinguere il bene dal male. Noi ci siamo smarriti perché abbiamo dimenticato il passato e ci siamo infilati nel buco nero di Rosarno.
Qui a Bari siamo colpevoli di non avere alzato una voce contro il Cie in cui ancora si perpetuano violenze sui migranti’.
‘Il nostro compito è educare alla bellezza e la bellezza, lo dico al Presidente del Consiglio, non sono le belle donne albanesi costrette alla prostituzione. Si vergogni il Presidente del Consiglio che ha creato l’establishement delle escort, si vergogni!’
‘Ad Adelfia a Bari, abbiamo inaugurato insieme a un maestro di vita come Don Luigi Ciotti il Momart, una discoteca confiscata divenuta un luogo di produzione culturale.
La Regione Puglia ha contrastato profondamente la mafia’.
‘Abbiamo informatizzato tutti gli uffici giudiziari della Regione Puglia, progetto che è stato assunto come modello pilota in tutta Italia’.
‘La Puglia stava diventando la pattumiera della spazzatura prodotta dei Balcani: noi abbiamo creato un valico per impedire questo scellerato crimine e stiamo intensificando un lavoro di sequestro delle discariche abusive’.
‘Il nucleare equivale al medioevo tecnologico, non porta sviluppo perché ha portato tanti licenziati e tanti ammalati e noi non lo vogliamo più.
Non siamo nostalgici dell’idillio preindustriale, l’industria che deve mettere al centro noi, quello che noi siamo e che vogliamo costruire’.
‘Caro Ministro Fitto ti sei impegnato per la difesa del federalismo. E mentre cianciate a vuoto di federalismo togliete ai Presidenti di Regione il compito di decidere sulla collocazione delle centrali nucleari’.
‘La gente che subisce le angherie degli acquedotti privatizzati ci mandano a dire che la privatizzazione dell’acqua è un delitto contro i cittadini, che l’acqua non è una merce. Difenderemo con le unghia e con i denti l’acqua come bene comune, che parla della vita’.
La posta in gioco di queste elezioni: nucleare, acqua, energia. Abbiamo scelto un’altra strada, noi vorremmo essere laboratorio di futuro, siamo i primi in Italia nella produzione di energia da eolico e da fotovoltaico. Queste però non possono andare a scapito delle risorse agroalimentari, le biomasse. Abbiamo scritto nella nostra legge che la materia prima deve essere reperita nel raggio di 70 Km.
Fitto ha impugnato queste leggi: noi abbiamo tutto il diritto di andare davanti alla Corte e di dire che vogliamo crescere e rispettare l’ambiente e le risorse del nostro territorio’.
‘Il laboratorio pugliese non è nell’elenco delle cose fatte. Quello che rappresenta il valore da difendere accanitamente è ciò che costituisce un laboratorio sociale alternativo.
Legge antidiossina, i parchi, gli interventi per difendere l’ambiente parlano tutti di un’altra idea di sviluppo’.
‘Abbiamo lavorato per il disgelo. Il treno a Lucera, la metropolitana del San Paolo, i voli, l’intermodalità, il sistema ferroviario’.
‘La parola Puglia non varcava il territorio regionale. Abbiamo cambiato l’immagine di questa terra.
Abbiamo creato cento officine di un mondo nuovo.
Penso al completamento dei PIRP, per la più gigantesca opera di riqualificazione delle periferie.
Gli abitanti delle periferie sanno meglio di tutti come riqualificarle. In Italia si è coniugato il peggio del pubblico con il peggio del privato, noi invece in Puglia con i Pirp siamo ad un svolta epocale, le periferie sono al centro dell’attenzione’.
‘Internalizzazione dei lavoratori. La precarietà nasce in una fabbrica  che si chiama destra, la lotta alla precarietà nasce in una fabbrica simile alla fabbrica di Nichi. Non un provvedimento spot ma una linea di comportamento’.
‘Il Governo regionale ha coperto i buchi dei tagli del governo centrale. Tagli alla ricerca sono la cosa più delittuosa che si possa fare, atto antieconomico, inqualificabile dal punto di vista sociale e per le forme della crescita. Abbiamo implementato in maniera significativa finanziamenti alla ricerca. 25 milioni di euro per un progetto mirato a salvare posti di lavoro per 2000 precari della scuola e per i bambini delle aree più a rischio delle periferie delle nostre città’.
‘Berlusconismo: condizionamento del dibattito pubblico, del lessico, di modelli di vita progressivamente adattati alla tv del trash, opera gigantesca di antipedagogia sociale. Noi del centro sinistra non siamo immunizzati dal virus del berlusconismo’.
‘Dobbiamo vincere contro la fabbrica delle paure per costruire la speranza del cambiamento’.
‘Quanto è stato impervio cammino per cambiare la sanità: affarismo che dilaga dappertutto, corporativismo che galleggia in tutta la società.
Gramsci e San Paolo dicevano: la verità è sempre rivoluzionaria e vi farà liberi dal peccato’.
‘Bisogna investire in servizi sociali. Ricordo “La città dei matti”, la storia di Basaglia, che a Trieste ruppe il muro della convenzione, per dire ai volontari delle fabbriche: costruiamo un grande cavallo azzurro per rompere le mura e uscire nella città’.
‘Nella sanità abbiamo costruito Tac Pet che non esistevano, nella telecardiologia siamo i primi in Europa. Abbiamo ammodernato reparti, aperto centri di eccellenza. Mettendo al centro l’ammalato e la sua dignità’.
‘Guardiamo ai più giovani: il Petrolio già ce l’abbiamo, sono loro, non vogliamo piattaforme petrolifere’.
‘Abbiamo due cineporti, a Bari e a Lecce (che presto inaugureremo), i cineporti sono Fabbriche e officine di lavoro. Abbiamo costruito centri di connettività sociale’.
‘Abbattiamo le barriere come Basaglia ha abbattuto il muro del manicomio di Trieste. Le barriere sono quelle che anche il Sud vuole abbattere. Noi siamo prigionieri di un governo che odia il Sud.
Presidente Berlusconi, hai tenuto 3 miliardi e 500 milioni di euro congelati per il Mezzogiorno. Il Governo centrale ci hai tolto i fondi stanziati da Prodi. Preferiscono farci morire di fame pur di non darci i soldi in periodo di elezioni. Vergona!’
‘Permettetemi di ringraziare i volontari della Fabbrica  E’ un esempio di autoformazione alla politica. Ringrazio un Sindaco che è emblema di riscatto del Sud, Michele Emiliano. Ringrazio tutti i partiti della colazione di centrosinistra e i loro leader’.
‘Oggi ho citato quella poesia di Don Tonino che è icona di quello che può essere un sentimento di fraternità e di solidarietà. Dice ‘dicono che gli uomini sono angeli con un’ala soltanto, devono tenersi abbracciati per poter volare’. Buon Volo!’


6 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Ercolano diretta streaming e tv

Oggi alle 18 al MAV di Ercolano prende il via la campagna elettorale di Nichi per le primarie del centrosinistra. Potete seguire la diretta streaming su nichivendola.it Molto probabilmente l'evento sarà trasmesso in diretta da Sky, Rai News24, Telenorba e TgCom24.

Il codice di embedding dello streaming è:

embed code


5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Studenti

Gli studenti che oggi hanno manifestato contro i tagli all’istruzione raccontano di un disagio diffuso che riguarda il futuro degli Istituti di formazione, strettamente connesso al lavoro quindi al destino del nostro Paese. [...]Continua >

5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Insieme possiamo vincere

Ho inviato una lettera alle giovani donne e ai giovani uomini di FalloAncheTu, che nei giorni scorsi hanno lanciato un appello in sostegno della mia candidatura. Potete leggere il mio messaggio anche qui. Invadiamo il campo della politica, insieme possiamo vincere. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: In un Paese civile…

Le parole con le quali la Cassazione spiega perché, il 5 luglio scorso, confermò le condanne agli ex funzionari di polizia colpevoli della mattanza alla Diaz, riescono a restituire giustizia e verità a una delle pagine più buie della storia del nostro Paese. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Chi specula paghi!

Nichi Vendola ha firmato l'appello promosso da l'Unità per l'introduzione in Europa della Tobin Tax. Ecco la sua lettera apparsa oggi sul quotidiano fondato da Antonio Gramsci:
Cari amici e care amiche de l'Unità, 
aderisco all'appello lanciato dal giornale affinché il governo italiano porti una posizione a favore dell'introduzione della Tobin Tax nel prossimo vertice europeo
. [...]Continua >


SOSTIENI

Sostieni il sogno.



ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Inserisci il tuo indirizzo email

CONTATTI

Ci trovi così