nichivendola - 2013

BLOG

Post: Nucleare? Mai più.

Autore: Nichi

Ieri il Senato ha sancito il ritorno del nucleare in Italia, seppellendo la volontà espressa nel 1987 dai cittadini italiani che avevano opposto il loro secco no, attraverso il referendum dell’ 8 novembre. 
Ieri il Governo ha commesso l’ennesimo scempio, ha inferto un’ulteriore ferita al corpo martoriato del nostro Stato, cui guardiamo con sempre minore fiducia.
Sono segnali inquietanti quelli di questi giorni. Il ritorno al nucleare fa il paio con il respingimento dei migranti, con la legalizzazione delle ronde, con il reato di clandestinità; ognuna di queste misure è in netto contrasto con la nostra Costituzione e con le leggi internazionali sui diritti dell’uomo. Sono segnali brutti, che emanano il tanfo di un vecchio decisionismo senza misure e senza limiti. Sembra che lo Stato di Diritto si tramuti improvvisamente in una sorta di sommo diritto dello Stato a soverchiare ed escludere i deboli, a criminalizzare le povertà, a violentare l’etica, ad ammutolire le volontà, a negare i diritti. In questo modo lo Stato non è più il patto fra cittadini, non è più il respiro di giustizia, di libertà, di pace e di uguaglianza. E’ piuttosto un corpo morto, l’involucro opaco dentro cui si nascondono burocrati e tecnocrati che giocano con le vite a loro piacimento. E questo ritorno al nucleare è tutto questo. E’ violenza alla storia, alla voce e ai territori dell’Italia.
Hanno sei mesi di tempo adesso per decidere i siti più idonei, e la Puglia, la mia terra, sembra essere una delle destinazioni più probabili. Come sembra molto probabile che la scelta dei siti sarà fatta in piena autonomia, senza consultare le comunità locali, sulle quali graveranno i costi di questa operazione di sciacallaggio politico, ambientale ed economico. Il nucleare è inutile, antieconomico, pericoloso. In Puglia abbiamo tracciato un cammino diverso, virtuoso. Abbiamo deciso di coniugare le ragioni dell’economia con quelle dell’ambiente e dei territori, per questo siamo i primi in Italia nella produzione di energia da eolico e fotovoltaico. In questi quattro anni abbiamo costruito le fondamenta per una crescita ed uno sviluppo sostenibili, abbiamo messo le basi per un futuro a misura d’uomo. Questo vogliamo che accada per tutta l’Italia. Farò la mia parte: ricorrerò alla Corte Costituzionale contro questa normativa del governo.


6 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Ercolano diretta streaming e tv

Oggi alle 18 al MAV di Ercolano prende il via la campagna elettorale di Nichi per le primarie del centrosinistra. Potete seguire la diretta streaming su nichivendola.it Molto probabilmente l'evento sarà trasmesso in diretta da Sky, Rai News24, Telenorba e TgCom24.

Il codice di embedding dello streaming è:

embed code


5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Studenti

Gli studenti che oggi hanno manifestato contro i tagli all’istruzione raccontano di un disagio diffuso che riguarda il futuro degli Istituti di formazione, strettamente connesso al lavoro quindi al destino del nostro Paese. [...]Continua >

5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Insieme possiamo vincere

Ho inviato una lettera alle giovani donne e ai giovani uomini di FalloAncheTu, che nei giorni scorsi hanno lanciato un appello in sostegno della mia candidatura. Potete leggere il mio messaggio anche qui. Invadiamo il campo della politica, insieme possiamo vincere. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: In un Paese civile…

Le parole con le quali la Cassazione spiega perché, il 5 luglio scorso, confermò le condanne agli ex funzionari di polizia colpevoli della mattanza alla Diaz, riescono a restituire giustizia e verità a una delle pagine più buie della storia del nostro Paese. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Chi specula paghi!

Nichi Vendola ha firmato l'appello promosso da l'Unità per l'introduzione in Europa della Tobin Tax. Ecco la sua lettera apparsa oggi sul quotidiano fondato da Antonio Gramsci:
Cari amici e care amiche de l'Unità, 
aderisco all'appello lanciato dal giornale affinché il governo italiano porti una posizione a favore dell'introduzione della Tobin Tax nel prossimo vertice europeo
. [...]Continua >


SOSTIENI

Sostieni il sogno.



ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Inserisci il tuo indirizzo email

CONTATTI

Ci trovi così