nichivendola - 2013

BLOG

Post: Per un’altra Europa

Autore: redazione

Giorni fa, in una delle iniziative che mi portano da un capo all’altro dell’Italia, una ragazza, appena diciottenne, mi ha chiesto: perché dovrei votare alle europee? Qual è il rapporto tra il governo dell’Europa e la nostra vita quotidiana? Questa domanda così secca e genuina ha risvegliato una paura, quella che l’Europa e il Parlamento Europeo siano considerati cosa separata, cosa altra dagli affanni e dalle gioie della vita, sterile regno delle strutture tecnocratiche, teatro di comparse ininfluenti sulla politica corpulenta, quella delle nostre Camere, del nostro Consiglio dei Ministri, dei nostri Governi Regionali.
La crisi in corso da ragione a chi, come il movimento altermondista e la sinistra radicale, aveva criticato aspramente la globalizzazione capitalistica con il paradosso che davanti all’inverarsi dei nefasti effetti da noi predetti, la sinistra è pressoché muta, inerme. Inoltre l’Europa, subendo un processo di unificazione solo economica in cui il mercato ha assoggettato la democrazia, ha rinunciato alla sovranità dei popoli in nome dell’assunzione dei dettami della cultura liberista e ha perso l’occasione della costruzione della Costituzione.
Eppure, ciononostante, l’Europa è il terreno fondamentale delle sfide politiche del futuro, il luogo privilegiato per proporre un antidoto, per realizzare politiche anticicliche, per indirizzare le politiche economiche e sociali in maniera virtuosa. Allora a quella ragazza, a tutte le sue coetanee e a tutti i suoi coetanei che votano per la prima volta, ai loro genitori e ai loro nonni chiedo di intendere le elezioni europee come l’occasione non procrastinabile per invertire, una volta per tutte, la rotta sconfitta dell’Europa di Maastricht e della direttiva Bolkestein. In un’epoca in cui le conquiste di civiltà che pensavamo al sicuro per sempre vengono costantemente messe in discussione non ci sono scorciatoie. Abbiamo uno strumento importante il 6 e 7 giugno: votare Sinistra e Libertà per un’Europa sociale, meticcia, autenticamente mediterranea, l’Europa dei diritti, della pace, della sicurezza del lavoro e sul lavoro, l’Europa che rispetta l’ambiente, la qualità dell’aria, dei nostri mari e delle nostre acque, la qualità della vita.

Nichi Vendola

 

 

Un contributo (Positivo Positivo - Negativo Negativo - Proposta Proposta)

  1. Autore: Cosimo. Data: 8 Giugno 2009 - 11:03   

    Oltre le europee, avanti col progetto politico.
    Forza Nichi, forza compagni!


6 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Ercolano diretta streaming e tv

Oggi alle 18 al MAV di Ercolano prende il via la campagna elettorale di Nichi per le primarie del centrosinistra. Potete seguire la diretta streaming su nichivendola.it Molto probabilmente l'evento sarà trasmesso in diretta da Sky, Rai News24, Telenorba e TgCom24.

Il codice di embedding dello streaming è:

embed code


5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Studenti

Gli studenti che oggi hanno manifestato contro i tagli all’istruzione raccontano di un disagio diffuso che riguarda il futuro degli Istituti di formazione, strettamente connesso al lavoro quindi al destino del nostro Paese. [...]Continua >

5 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: Insieme possiamo vincere

Ho inviato una lettera alle giovani donne e ai giovani uomini di FalloAncheTu, che nei giorni scorsi hanno lanciato un appello in sostegno della mia candidatura. Potete leggere il mio messaggio anche qui. Invadiamo il campo della politica, insieme possiamo vincere. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: Nichi

Post: In un Paese civile…

Le parole con le quali la Cassazione spiega perché, il 5 luglio scorso, confermò le condanne agli ex funzionari di polizia colpevoli della mattanza alla Diaz, riescono a restituire giustizia e verità a una delle pagine più buie della storia del nostro Paese. [...]Continua >


4 Ottobre 2012 / autore: redazione

Post: Chi specula paghi!

Nichi Vendola ha firmato l'appello promosso da l'Unità per l'introduzione in Europa della Tobin Tax. Ecco la sua lettera apparsa oggi sul quotidiano fondato da Antonio Gramsci:
Cari amici e care amiche de l'Unità, 
aderisco all'appello lanciato dal giornale affinché il governo italiano porti una posizione a favore dell'introduzione della Tobin Tax nel prossimo vertice europeo
. [...]Continua >